Lavorazioni e materiali

Paola Berardi, di Montà d’Aba, è una moglie, una mamma ed è una donna che lavora grazie alla sua creatività. “Lontano dal mondo del lavoro per motivi personali ho sentito la necessità di reinventarmi trovando spunto dalla crescita industriale di mio marito, produttore di coperture metalliche e porte industriali in pvc ”inizia a raccontare Paola “Dal 2011, osservando la gestione in prima linea di questa produzione, ho pensato di creare borse seguendo il desiderio di utilizzare gli “avanzi di produzione industriale” per dar loro nuova vita. All’inizio ho creato semplici gadget da regalare ai clienti poi…le idee si accavallavano, le richieste aumentavano e così ho ampliato l’offerta.” Paola è un vulcano di idee, e, decisa a realizzare borse eccezionali per resistenza, impermeabilità e versatilità – in quanto il pvc essendo comunemente un materiale industriale difficile da smaltire perfino con tecniche meccaniche – crea diverse collezioni dove compaiono borse capienti, pochette, bauletti, trousse. “Anche per i manici e le tracolle vengono usati materiali di recupero: le cinture di sicurezza dei veicoli, forti e resistenti per eccellenza” specifica Paola e continua. “Le forme delle borse sono molteplici ma ognuna di esse è unica perché realizzata a mano e personalizzata a seconda delle esigenze del cliente. Insomma le disegno, recupero il materiale, le cucio. Faccio tutto io, dal pvc scartato alla borsa finita, mi occupo di persona dell’intero processo. Le mie borse sono uniche, hanno carattere, stile, artigianalità e colore” conclude Paola.

© Cinzia Grande

 

DSC_9175